O.J. Simpson, l’assurdità razziale e l’uscita anzitempo dal carcere

Impossibile dimenticare l’inseguimento in diretta tv di OJ Simpson, fenomenale wide reciver, hall of famer della National Football League. Inseguimento epocale: la finale NBA venne oscurata dall’avvenimento “nero” tanto era il clamore per l’evento. 

Una storia triste, povera, immagine degli scontri razziali dei primi ’90 negli States. 

Per chi volesse su Netflix trova una docufiction con i fiocchi. 

Non venne mai incolpato del duplice omicidio. Ma la galera l’ha inseguito. E nel 2007 l’ha braccato: un furtarello. Insomma, qualcosa di più. 

Il gossiparo TMZ riporta che, date le varie attenuanti e la salute precaria, uscirà prima del primo ottobre. 

Di anni, ora, ne ha 69. All’uscita, comunque, non avrà nulla da festeggiare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...